Siete in Home / PROGETTI / Sportelli catastali

Sportelli catastali

Grazie alla collaborazione tra il Celva e l’Agenzia delle Entrate, anche in Valle d’Aosta sarà possibile aprire degli sportelli catastali decentrati, come già avviene nelle altre Regioni italiane.
L’attivazione del servizio è disciplinata dalla “Convenzione speciale”, approvata con il Decreto 6 settembre 2005 del Direttore dell’Agenzia del Territorio, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 210 del 9 settembre 2005, e ha come obiettivo favorire la decentralizzazione a livello locale delle pratiche catastali, che oggi possono essere svolte solamente presso gli uffici del territorio di Aosta.

Cosa sono gli sportelli catastali decentrati

Gli sportelli catastali decentrati consentono ai cittadini di usufruire dei servizi catastali recandosi negli uffici tecnici comunali, senza dover necessariamente recarsi presso lo sportello catastale di Aosta.
Nel caso di soggetto richiedente titolare, anche in parte, del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento, la consultazione della banca dati catastale è gratuita. Negli altri casi, le consultazioni saranno effettuate previo pagamento dei tributi speciali catastali.
Il progetto prevede l’apertura di uno sportello catastale decentrato in ciascuna Unité des Communes valdôtaines, con postazioni per l’erogazione del servizio situate in tutti i Comuni che manifestano l’interesse ad aderire al progetto.
È possibile per ogni Comune aprire una sola postazione dello sportello catastale decentrato attivato nell’Unité di appartenenza. La postazione deve essere autogestita dal Comune con personale, strutture e strumentazione necessaria al buon funzionamento del servizio.

Come attivare gli sportelli catastali decentrati

La procedura per l’attivazione degli sportelli catastali decentrati prevede la stipula di una convenzione tra l’Agenzia delle Entrate e ciascuna Unités des Communés valdôtaines. La sottoscrizione della convenzione speciale da parte dell’Unité consente l’apertura dello sportello catastale decentrato con postazioni dislocate nei Comuni ad essa appartenenti. 
La convenzione stipulata ha validità fino al 31 dicembre 2022.
Ai fini della stipula delle otto convenzioni tra l’Agenzia delle Entrate e le Unités des Communes valdôtaines è necessaria, a garanzia economica dell’accordo sottoscritto, la costituzione di altrettanti depositi cauzionali presso la Ragioneria territoriale dello Stato. Con l’intento di fornire un supporto ancora più concreto all’attività degli enti locali, i depositi cauzionali sono costituiti, per conto delle Unités, dal Celva.

I contatti

Per ogni ulteriore chiarimento in merito, è possibile contattare il referente tecnico del CELVA per l'area territorio e ambiente, Mattia Caliano, scrivendo alla seguente mail m.caliano@celva.it

La documentazione utile

Sono disponibili di seguito le linee guida per le Unités e i Comuni, nonché i documenti standard utili per l’attivazione e la gestione delle postazioni degli sportelli catastali decentrati.

Allegati per le Unités des Communes

Allegati per i Comuni

Linee guida per i Comuni per l’attivazione degli sportelli catastali decentrati , documento pdf , peso 187,52 KiloByte

Modello di delibera di Giunta per i Comuni , documento doc , peso 62,50 KiloByte

Scheda dati degli addetti alle postazioni dei Comuni , documento xlsx , peso 14,36 KiloByte

Modello di informativa della privacy per gli addetti alla postazione , documento doc , peso 81,50 KiloByte

Modello di dichiarazione del Comune asseverante che gli addetti indicati sono dipendenti dell’ente , documento docx , peso 25,65 KiloByte

Modello standard di protocollo di intesa , documento doc , peso 92,50 KiloByte

Modello standard di convenzione speciale , documento doc , peso 72,50 KiloByte

Modello di richiesta di visura , documento doc , peso 97,50 KiloByte