Siete in Home / SERVIZI ASSOCIATI / Consulenza / Regula documenti amministrativi / Regolamenti tipo / Incentivi funzioni tecniche

Schema di regolamento per gli incentivi per funzioni tecniche di cui all’articolo 113 del D.Lgs 50/2016

L’articolo 113, comma 3 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 prevede la possibilità di introdurre incentivi per le funzioni tecniche, previa definizione dei criteri di riparto del fondo incentivante, attraverso contrattazione integrativa. Per favorire un adeguato supporto agli enti locali nell’attuazione della normativa il CELVA, attraverso l’azione del CPEL e della delegazione trattante di parte pubblica, ha definito uno schema di regolamento in accordo con le organizzazioni sindacali regionali di Categoria.

Lo schema di regolamento

Lo schema di regolamento disciplina le modalità di ripartizione degli incentivi per le funzioni tecniche inerenti agli appalti per lavori, servizi e forniture, con particolare riferimento al RUP e ai soggetti che collaborano, a vario titolo, alle attività previste.

In data 23 settembre 2019, presso il CELVA, le organizzazioni sindacali regionali di Categoria hanno sottoscritto l'accordo sullo schema di regolamento degli incentivi per funzioni tecniche, approvato dal Consiglio di Amministrazione nella successiva seduta di martedì 24 settembre 2019, con deliberazione n. 62/2019.

Adozione da parte degli enti

Gli enti locali possono adottare lo schema di regolamento compilando le parti in verde: in tal caso non avranno la necessità di avviare un’apposita contrattazione sindacale aziendale per la definizione dei criteri di ripartizione.

Più precisamente, ogni ente locale/ambito potrà decidere se:

  • fare proprio lo schema di regolamento considerando concretizzata e conclusa positivamente la preliminare relazione sindacale;
  • convocare le Organizzazioni sindacali, dando l’avvio ad apposita contrattazione decentrata qualora, in assenza di disciplina previgente di ente/ambito, voglia apportare allo schema proposto proprie modificazioni;
  • convocare le Organizzazioni sindacali, dando l’avvio ad apposita contrattazione decentrata qualora, in presenza di disciplina previgente di ente/ambito, voglia apportare allo schema proposto proprie modificazioni;
  • convocare le Organizzazioni sindacali dando l’avvio ad apposita contrattazione decentrata finalizzata all’approvazione di un proprio strumento in materia.

Ulteriori indicazioni procedurali sono meglio esplicitate nella lettera di trasmissione dello schema di regolamento agli enti locali, trasmessa in data 27 settembre 2019.