Siete in Home / SERVIZI ASSOCIATI / Consulenza / Regula documenti amministrativi / Regolamenti tipo / Baratto amministrativo

Regolamento per l'applicazione dell'istituto del baratto amministrativo

Il CELVA si è attivato per mettere a disposizione degli enti locali uno schema di regolamento per disciplinare l'applicazione dell'istituto del baratto amministrativo, al fine di fornire uno strumento di applicazione omogeneo su tutto il territorio.
Il regolamento per l'applicazione del baratto amministrativo, approvato dal Consiglio di Amministrazione del CELVA con deliberazione n. 79/2016 in data 11 ottobre 2016, viene proposto in attuazione dell'art. 190 del decreto legislativo 50/2016 (Attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture).
Il disposto di legge riconosce ai Comuni la possibilità, attraverso l’approvazione di un apposito regolamento, di introdurre sgravi fiscali sui tributi comunali (TARI e TASI) a cittadini o associazioni che abbiano svolto interventi di cura e di recupero di aree ed immobili pubblici.
L’istituto del baratto amministrativo non è applicabile ai debiti pregressi di esercizi finanziari passati.

Destinatari e attività del baratto amministrativo

Il regolamento trova applicazione in forma spontanea, solo per i cittadini singoli o per le formazioni sociali stabilmente organizzate e in possesso di requisiti specifici, dando priorità ai soggetti che rientrano nelle fasce deboli della popolazione che possono avere difficoltà ad ottemperare agli obblighi tributari comunali. 

Gli interventi oggetto di baratto amministrativo possono riguardare:

  • la pulizia, la manutenzione e l'abbellimento di aree verdi, piazze o strade;
  • la valorizzazione di aree verdi, piazze o strade mediante iniziative culturali di vario genere;
  • interventi di decoro urbano, di recupero e riuso con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati.

Chiarimenti sul regolamento

In collaborazione con il servizio consulenza il CELVA mette a disposizione una nota tecnica che fornisce alcuni chiarimenti in merito all'applicazione del regolamento: in particolare per la scelta dei tributi a cui applicare l'istituto del baratto amministrativo e per la valutazione di costi e benefici.