Siete in Home / ATTUALITÀ / InfoCELVA / Notizie in primo piano

Per le festività natalizie torna il "Giocattolo sospeso"

Categoria: Celva, Data: 30 novembre 2021

Più di duemila giocattoli raccolti e donati ai bambini di oltre mille famiglie: sono stati questi i numeri della prima edizione della campagna di solidarietà per il giocattolo sospeso, lanciata nel periodo natalizio del 2020 dal CSV con l’adesione e collaborazione dell’Associazione Librai Italiani, di Confcommercio e del Consorzio degli enti locali della Valle d’Aosta.

Quest’anno la campagna torna mantenendo il suo obiettivo, quello di donare anche questo Natale un sorriso ai bambini di famiglie in difficoltà, ed avrà una marcia in più, grazie al forte coinvolgimento delle associazioni, dei progetti e dei servizi radicati sul territorio valdostano, che saranno ancora più protagonisti attivi dell’iniziativa.

Il 2020 è stato un anno particolarmente difficile ma, nonostante tutto, abbiamo ottenuto grandi risultati – ha detto Claudio Latino, presidente del CSV. Sulla falsariga dello scorso anno, con questa alleanza confermata ma rinnovata riproponiamo il giocattolo sospeso con le stesse finalità ma con una nuova modalità. Abbiamo voluto adottare quello che ci piace chiamare il “modello Quotidiamo”: le associazioni saranno non solo i fruitori del materiale raccolto da desinare alle famiglie da loro individuate, ma provvederanno anche alla distribuzione dei doni per l’intera rete territoriale. Le premesse ci sono tutte per ripetere gli straordinari risultati dell’anno scorso”.

L’iniziativa è portata avanti grazie ad alcune associazioni, progetti e servizi, a cui se ne potranno aggiungere altri nel corso della campagna, che rispondono a bisogni molto specifici e sanno dove il loro aiuto è di reale supporto. Al momento sono Châtillon siamo noi, AVVC – Associazione Valdostana Volontariato Carcerario, Angeli in moto, Life Share, Verrès per tutti, Croce Rossa Valle d’Aosta, Uniendo Raices, Slow Food Valle d’Aosta, Tutti Uniti Per Ylenia, Amici della Biblioteca di Gignod, AVIS Gressan, San Vincenzo De Paoli, Emporio Solidale Quotidiamo.

In rappresentanza delle associazioni di volontariato Katia Chuc, delegata regionale all’inclusione sociale della Croce Rossa Italiana, ha voluto ringraziare i promotori: “L’organizzazione del giocattolo sospeso di quest’anno è innovativa perché permette la collaborazione di tutte le associazioni, che devono fare squadra per raggiungere un obiettivo comune a tutti, cioè che il Natale di molte famiglie sia più piacevole”.

È bello poter partecipare ancora una volta a questo gioco di squadra che va ad aiutare le famiglie ed i bambini in difficoltà, con l’importante ruolo delle associazioni e del mondo del volontariato – ha ribadito il Sindaco di Charvensod e membro del Consiglio di Amministrazione del Celva, Ronny Borbey. Ci auguriamo che il passo successivo possa essere quello di poter tornare a giocare in presenza, ed organizzare una “festa del gioco spontaneo” per riappropriarci di quella dimensione più aggregativa che costituisce la comunità. Quando si parla di solidarietà e volontariato, gli enti locali ci sono e ci saranno”.

Lo spirito del giocattolo sospeso rimane quello di sempre: dal 1° al 28 dicembre nelle librerie, cartolibrerie, negozi di giocattoli, ipermercati e tabaccherie aderenti, sarà possibile acquistare ogni tipo di giocattolo da donare a Natale e all’Epifania ai bambini di famiglie in difficoltà economica della Valle d’Aosta.

Ci auguriamo che il giocattolo sospeso anche quest’anno abbia successo, perché poter fare un regalo a chi è in difficoltà è una cosa che fa molto bene e, anche per questo, speriamo che ci possano essere sempre più esercizi commerciali che aderiranno”, spiega la referente per l’Associazione ALI, Clara Acerbi. Dello stesso parere il Presidente di Confcommercio Valle d’Aosta, Graziano Dominidiato: “Il fine ultimo di questa iniziativa è lodevole, i bambini hanno il diritto di poter vivere lo spirito del Natale. La pandemia ci ha fatto tornare a pensare alle persone in difficoltà, iniziative come quella del giocattolo sospeso sono il frutto di persone pronte ad aiutare il prossimo e ci auguriamo che ci sia grande disponibilità anche da parte dei nostri cittadini”.

Galleria fotografica

Presentazione Giocattolo sospeso - Ronny BorbeyaaPresentazione Giocattolo sospeso - Elda TonsoaaPresentazione Giocattolo sospeso - Graziano DominidiatoaaPresentazione Giocattolo sospeso - Katia ChucaaPresentazione Giocattolo sospeso aaPresentazione Giocattolo sospeso aa
Notizia 38 di 2104