Siete in Home / ATTUALITÀ / InfoCELVA / Notizie in primo piano

Urbanistica e contributi agli enti locali in esame al Cpel

Categoria: Cpel, Data: 1 giugno 2021

L’Assemblea del Consiglio permanente ha espresso parere sulla proposta di deliberazione della Giunta regionale avente ad oggetto “Modalità per l’applicazione degli adempimenti di cui all’articolo 80bis della legge regionale 6 aprile 1998, n.11”. La proposta di deliberazione è finalizzata a fornire indicazioni operative in merito all’applicazione del concetto di tolleranza costruttiva, recentemente introdotto all’interno della normativa regionale con la legge 14/2020, in recepimento delle semplificazioni previste a livello nazionale in materia di edilizia e urbanistica. Il tema della proposta di deliberazione è di assoluta rilevanza in quanto strettamente legato a quello di “stato legittimo dell’immobile” e, di riflesso, a quello dell’accessibilità al superbonus del 110%. La proposta di deliberazione, in particolare, approva il testo dell’allegato tecnico, all’interno del quale vengono enunciati criteri, procedure e modalità applicative relative alle disposizioni di cui al nuovo articolo 80bis della legge regionale 11/1998. L’Assemblea del Cpel ha quindi espresso il proprio parere favorevole in merito alla proposta di deliberazione formulando, tuttavia, alcune osservazioni per richiedere l’inserimento di maggiori chiarimenti sul tema dell’applicabilità delle tolleranze costruttive agli immobili architettonicamente e paesaggisticamente vincolati e sul tema dell’obbligatorietà del rilascio delle dichiarazioni di legittimità degli immobili da parte dei tecnici abilitati.

L’Assemblea successivamente ha espresso parere favorevole in merito alla proposta di deliberazione “Esame di deliberazione concernente la Definizione dei criteri di ripartizione dei contributi, assegnati dallo stato alla regione a favore degli enti locali, per il finanziamento della spesa di progettazione definitiva ed esecutiva relativa a interventi di messa in sicurezza del territorio e delle strade nonché di messa in sicurezza ed efficientamento energetico del patrimonio comunale, di cui all’art. 1, commi da 51 a 58, della l. 160/2019, per gli anni dal 2020 al 2031. Prenotazione di spesa”.  I decreti attuativi ministeriali, relativi ai contributi destinati agli enti locali per la progettazione di interventi sul patrimonio comunale, hanno stabilito che per i Comuni della Valle d’Aosta i finanziamenti sono assegnati per il tramite dell’Amministrazione regionale. La proposta in oggetto, pertanto, è finalizzata a procedere alla prenotazione di spesa per i contributi assegnati ai Comuni valdostani per gli anni 2020 e 2021. Nel complesso hanno avuto accesso a tali finanziamenti 25 comuni valdostani per un importo totale di 1.505.664,71 euro. La proposta di deliberazione non modifica i criteri per la richiesta e l’erogazione dei contributi già stabiliti a livello nazionale.


Notizia 5 di 2015