Siete in Home / PROGETTI / Animali d'affezione / Colonie feline

Colonie feline

Campagna di sterilizzazione e cura della popolazione di gatti senza proprietario liberi sul territorio della Valle d’Aosta

Con il termine colonia felina si identifica un gruppo di gatti non di proprietà, aggregato spontaneamente, che vive in libertà frequentando abitualmente un determinato territorio. La normativa assegna ai Comuni precisi compiti in merito al controllo e alla gestione delle colonie feline; i Comuni sono infatti tenuti, tra l’altro, ad aggiornare la mappa delle colonie feline presenti sul proprio territorio e a provvedere, anche in collaborazione con i referenti di colonia, al controllo della crescita della popolazione felina attraverso interventi di sterilizzazione.

Il Celva, al fine di supportare i Comuni nell'attuazione della normativa, in collaborazione con l’Assessorato regionale alla Sanità, salute e politiche sociali, l’Azienda regionale USL, e l’Ordine regionale dei medici veterinari, promuove la campagna di controllo delle nascite dei gatti senza proprietario che vivono sul territorio regionale, nell’ambito del progetto “Se mi ami proteggimi”. A tal proposito, i Comuni provvedono al monitoraggio e alla segnalazione delle colonie feline sul territorio comunale, trasmettendo al Celva il modulo con indicazione delle colonie, del numero di gatti che necessitano di interventi di sterilizzazione e della priorità di intervento valutata. Il Celva individua con i Comuni gli interventi da effettuare prioritariamente e, periodicamente, autorizza a procedere con le sterilizzazioni.

Attivazione ed effettuazione degli interventi di sterilizzazione nell’ambito della campagna “Se mi ami proteggimi” 2019-2021:

  1. il referente di colonia deve recarsi in Comune, segnalare la colonia e procedere all'iscrizione della medesima utilizzando l'apposito modulo (disponibile in questa pagina) (qualora la colonia non sia già stata precedentemente iscritta e registrata);
  2. il Comune procede all'inserimento nell’anagrafe regionale della colonia e all’aggiornamento dei dati relativi al monitoraggio delle colonie sul territorio;
  3. il Celva informa i Comuni circa l’autorizzazione a procedere con gli interventi di sterilizzazione, chiedendo di indicare il veterinario prescelto tra quelli aderenti al progetto ed autorizzati agli interventi;
  4. il Comune informa il referente di colonia e in accordo con lo stesso individua la struttura presso la quale effettuare l’intervento; il Celva comunica alla struttura veterinaria gli interventi autorizzati per la quale la stessa è formalmente autorizzata ad operare;
  5. il referente si occupa della cattura e del trasporto dell’animale presso la struttura veterinaria individuata, oltre che del successivo ricollocamento in colonia dell’animale (per la cattura ed il trasporto può utilizzare l'attrezzatura messa a disposizione dal Celva presso le strutture veterinarie);
  6. il referente di colonia e il medico veterinario compilano la scheda di report online, con i dati del gatto e il dettaglio degli interventi, stampando e siglando l’ultima pagina della scheda.

Nell’ambito della campagna “Se mi ami proteggimi” 2019-2021 è stato inoltre stabilito di consentire ai veterinari di effettuare alcuni interventi di cura su animali appartenenti a colonie feline correttamente registrate in anagrafe. Il referente di colonia può portare l’animale direttamente dal veterinario, il quale valuterà eventuali esami, interventi e terapie, nell’ambito delle disponibilità e sulla base dell’elenco di cure approvato.

Attività di formazione e informazione

Il Celva, in collaborazione con la Regione Autonoma Valle d’Aosta, l’AUSL VdA e l’Ordine regionale dei medici veterinari, organizza periodicamente incontri di formazione e informazione destinati ai referenti di colonia, agli operatori di Polizia locale e a tutta la popolazione

Il 4 settembre 2019, ad Aosta, e il 5 settembre 2019, a Verrès, si sono svolti due incontri di sensibilizzazione e informazione sulle colonie feline e sulla campagna di sterilizzazione e cura di gatti senza proprietario liberi sul territorio.

Nel settembre 2019 è stato presentato il “Manuale del referente di colonie feline”, redatto con l’intento di fornire un punto di riferimento per chi si occupa di colonie feline, con informazioni sugli aspetti sanitari, etologici, normativi utili per approcciare e gestire correttamente i gatti senza proprietario liberi sul territorio.