Siete in Home / CELVA / Novità legislative / Codice dei contratti pubblici

Codice dei contratti pubblici (d.lgs. 50/2016 e s.m.i.)

E' in vigore il decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 recante "Codice dei contratti pubblici", pubblicato nella G.U. Serie Generale n. 91 del 19 aprile 2016 - Supplemento Ordinario n. 10, così come modificato ed integrato con successive disposizioni.
Le disposizioni del d.lgs. 50/2016 riguardano i bandi e gli avvisi pubblicati a decorrere dal 20 aprile 2016, in base a quanto chiarito dall'ANAC in data 3 maggio 2016.
Il 17 giugno 2019 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 140 la legge 14 giugno 2019, n. 55 di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 18 aprile 2019, n. 32 cosiddetto “Decreto sbloccacantieri”, che apporta importanti modifiche al Codice dei contratti pubblici.

Ricognizione e vademecum ANAC (aprile 2020)

Nell’ottica di assicurare celerità alle procedure di affidamento in concomitanza con l’emergenza sanitaria in atto, l’ANAC ha realizzato un apposito vademecum rivolto alle stazioni appaltanti, con l’obiettivo di fornire una ricognizione delle norme attualmente in vigore, sia per far fronte all’attuale stato emergenziale, sia nei casi in cui sia necessaria, in presenza dei presupposti di legge, un’accelerazione o una semplificazione delle gare. Il Codice, infatti, già contempla diverse misure che consentono il ricorso a procedure rapide anche al di fuori di contesti emergenziali, spesso, però, poco sono note. Tale vademecum contiene, inoltre, una disamina esplicativa delle principali disposizioni in materia di contratti pubblici adottate nei vari provvedimenti connessi all’emergenza Coronavirus.

Fermo restando il contenuto della delibera n. 312 del 9 aprile 2020 e le precisazioni al riguardo rese in data 20 aprile 2020, ANAC ha pubblicato un documento ricognitivo, nel quale è contenuto un quadro delle vigenti disposizioni acceleratorie e di semplificazione in tema di procedure per l’aggiudicazione dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture. Oltre alle norme contenute nel d.lgs. 50/2016, il documento comprende anche un iniziale rifermento alle indicazioni fornite dalla Commissione Europea con la Comunicazione (2020/C 108 I/01) recante “Orientamenti della Commissione europea sull’utilizzo del quadro in materia di appalti pubblici nella situazione di emergenza connessa alla crisi della Covid-19”. Inoltre, sono state richiamate alcune disposizioni in materia di contratti pubblici contenute nel d.l. 18/2020 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” e nella OCDPC n. 630 del 3 febbraio 2020 recante “Primi interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”.

Normativa e atti di riferimento

Note ANCI

E' disponibile la lettera a firma del Segretario generale di ANCI, Veronica Nicotra, indirizzata ai Sindaci, relativa alle novità introdotte dal Codice che impattano sulle scelte organizzative e gestionali dei Comuni. In tale lettera, è indicato un indirizzo mail codiceappalti@anci.it appositamente attivato da ANCI, per ricevere eventuali segnalazioni da parte dei Comuni sulle possibili criticità riscontrate nel Codice che necessitino di correttivi e/o revisione normativa.

Disposizioni regionali in materia di contratti pubblici